FORGOT YOUR PASSWORD?

*

BOCCA TRABARIA: DAI TEMPI DEL RIFUGIO A QUELLI DEL FOOD TRUCK

Migliaia di marchigiani, umbri e italiani in generale, ricordano ancora oggi con piacere il complesso turistico in cima a Bocca Trabaria;

un luogo in cui si sono divertiti intere generazioni ballando e mangiando in questo storico locale dagli anni cinquanta fino agli anni '80 e '90.

 

 

La Pensione Rifugio di Bocca Trabaria

Si chiamava La Pensione Rifugio di Bocca Trabaria, e in breve tempo, divenne il locale più ambito tra la gente che amava evadere dalla routine quotidiana per trascorrere una piacevole giornata in montagna.

Un vero e proprio “rifugio”, dove mangiare e socializzare, il posto ideale per famiglie, coppie o gruppi di amici, immerso in una splendida cornice naturale, nel cuore di quello che è ancora oggi Bocca Trabaria, un maestoso ed affascinante valico di oltre mille metri dell'Appennino umbro-marchigiano, che divide la valle del Metauro (Marche) dalla val Tiberina (Umbria).

Un autentico boom di afflussi che si registrava soprattutto nei festivi e nei weekend, e specialmente negli anni del cosiddetto Boom economico (a cavallo tra gli anni '50 e '60).

Un altro luogo d’interesse era la piccola cappella fatta sorgere su una zona della  montagna sovrastante la struttura.

 

 Un punto di ritrovo per persone di ogni tipo: dal relax di montagna al ballo in discoteca 

Un successo poi proseguito fino agli anni '70, ma che poi è andato progressivamente calando tra gli anni ’80 e ’90, determinandone la sua chiusura proprio nel corso degli anni '90. Insieme alla Pensione, in cima al complesso turistico, sorgeva anche una frequentatissima discoteca–night denominata “Seven Club”, come omaggio alle famose “Sette Valli”, cioè al tratto che precedeva l’arrivo in cima, con la strada che si saliva ad ampi zig-zag con la propria auto o motocicletta. Una discoteca che poi lasciò il posto al bar, che divenne anch’esso uno dei luoghi più affollati della zona.  

La moda del weekend al mare era meno in voga di oggi, o meglio non era l’unica alternativa tra le mani del turista umbro-marchigiano abituale o occasionale. Il luogo di altura era insomma oggetto di un ripetuto mordi e fuggi soprattutto in primavera ed in estate, dove il perfetto mix tra cucina di buona qualità e l’occasione di stare insieme ne fecero alcuni degli ingredienti di maggiore successo.

RICREARE QUELLA MAGICA ATMOSFERA....

Gli stessi ingredienti che “Il Panino Goloso” propone dall'inizio di aprile 2017, in tutti i giorni festivi e in ogni weekend. L’obiettivo di Sara e del suo furgoncino "Panino Goloso" è proprio quello di ricreare quella magica atmosfera e quell’aria di festa che si respirava in cima a Bocca Trabaria, dove purtroppo oggi non c’è più nulla, dopo la demolizione  del “Rifugio” avvenuta negli anni 2000.

Una demolizione, avvenuta dopo una serie di polemiche legate al Comune e alle società che dapprima si erano fatte in carico di una riqualificazione dell’area e del complesso edilizio, salvo poi ritirarsi indietro col loro progetto, per sopraggiunti motivi economici.

 Il progetto di ricostruzione della Pensione Rifugio di Bocca Trabaria si trova ancora oggi nei cassetti del comune di San Giustino. Noi siamo pronti, come Studio di Progettazione, a voler partecipare allo studio di fattibilità e ri-edificazione dello storico edificio.

La bella notizia è dunque che almeno per qualche giorno l’anno, in cima a quella strada impervia, e al tempo stesso affascinante e panoramica, non ci sarà più il vuoto, ma vedrete passare e stazionarsi il Food Truck di Sara: un camioncino goloso che regalerà di nuovo buon cibo, una bibita fresca e un sorriso a tutti i giovani di ieri e di oggi, che partendo dalla nostra Pesaro, o da altre zone dell’Umbria e delle Marche, hanno deciso di ripuntare su una piacevole gita su Bocca Trabaria, montagna meravigliosa e meta preferita di motociclisti e appassionati della montagna.

Alcuni riferimenti al presente articolo sono tratti dal periodico L’Eco del Tevere. (https://goo.gl/mmbgv9)

Le immagini sono tratte invece da alcune cartoline d’epoca, di cui alcune acquistabili su www.ebay.it

 

 

SHARE ON:
TOP

Questo sito utilizza Cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Leggi la Cookie Policy.