FORGOT YOUR PASSWORD?

*

iDOGI AWARD 2017 - 16-19 NOVEMBRE 2017

Come accade ormai da alcuni anni, metà novembre è segnato per uno strabiliante evento

Made in Venice: iDogi Award 2017:

la storica Azienda iDOGI ospita nella sua enorme sede di Venezia il tanto raffinato concorso per la selezione dei progetti più belli a livello mondiale.

Specializzata nella lavorazione del pregiatissimo vetro di Murano (soffiato e lavorato a mano artigianalmente), ma soprattutto produttrice di grandissimi lampadari e oggetti fatti su misura, come tavoli, divani ed arredi, la storica società sviluppa sempre nuove forme ed idee, anche per gli elegantissimi oggetti da tavolo e per pranzi di lusso.

Con la stessa attenzione, come per gli anni passati, viene posta una ricerca di novità per il design e armonie del bello. Sarà un numero ristretto di studi di progettazione, provenienti da tutto il mondo, che hanno già partecipato ad una selezione precedente, a contendersi la menzione ed il premio in 3 categorie: residenziale, hotel e ristoranti e yacht e aerei.

Venezia, 16-19 novembre 2017: queste sono le date dell'evento.

Dall'Italia, Russia, India, Egitto, Uzbekistan, Emirati Arabi, Regno Unito, Arabia Saudita e Stati Uniti d'America: i finalisti sono invitati nella elegantissima location in Venezia, cuore della sede della società, dove si possono ammirare le meravigliose creazioni in vetro di Murano. Nel programma delle 3 giornate è prevista anche la visita alla fornace, dove viene prodotto il vetro soffiato e lavorato da artisti eccellenti, veri Maestri di tecnica ed arte. 

Il progetto vincente di iDogi Award 2016 è stato "Gold on the Gold" - Villa privata, della russa Tatyana Boronina  (AD Architecture & Design Studio): "Per il design accurato che esalta la luminosità di ogni spazio, per l'elegante combinazione di colori e per la capacità di mescolare opere d'arte contemporanea e oggetti di design per creare un'atmosfera accogliente, fondendo le note rilassanti del passato con l'energia del presente ". 

iDogi Awards 2017 a novembre a Venezia

 

Baldantoni Group conferma la sua presenza nell'edizione 2017, così come nel 2015.

Qui di seguito alcune immagini dei progetti presentati nelle nostre 2 partecipazioni. 

 

 

 

 

 

Seguiteci sulla nostra pagina Facebook per ulteriori novità.

 

Studio Baldantoni Espana Agenzia Immobiliare

Nata come Agenzia di Rappresentanza dello "Studio Baldantoni DESIGN", per la ristrutturazione e costruzione di immobili di lusso e nello stile classico italiano, la "Oficina" spagnola si è sempre più qualificata nel settore immobiliare.

Per lungo tempo a fianco di professionisti specializzati ed abilitati, di associazioni di categoria del settore immobiliare Europeo e Russo,  lo "Studio Baldantoni España" concretizza oggi la sua nuova identità nel Real Estate con l'Architetto Salvador d'Horta Barbé i Missé (Espana), con la iscrizione al "Col·legis i Associació d'Agents Immobiliaris": Núm. agent: API 3526 .

Cogliamo l'occasione della partecipazione al Salone Immobiliare "Invest Show",  che si terrà a Mosca (Russia) dal 13 al 14 ottobre 2017,  per presentare il rinnovato ufficio Studio Baldantoni España,  con le proprie novità:  la presenza di terreni ed immobili esclusivi (compra-vendita)  e di progetti di eccellenza di lusso, sia nello stile classico che moderno e minimalista.  La qualità dei lavori di realizzazione dei progetti è garantita da imprese di costruzione di altissimo livello, la cui serietà è dimostrata nel tempo dai Clienti soddisfatti, che fanno una grande pubblicità con il "passa-parola", che si sa che è la migliore pubblicità e garanzia.

 

Fiera Immobiliare "Invest Show" a Mosca dal 13 al 14 ottobre

XXI Moscow Overseas Property & Investment Show

Appuntamento dunque dalle ore 12.00 alle ore 19.00 di venerdì 13 ottobre e dalle ore 11.00 alle ore 19.00 di sabato 14 ottobre 2017 (Tishinka exhibition centre - Moscow)

La presenza Baldantoni Group alle fiere immobiliari in Russia è ormai una certezza ed un appuntamento periodico, da lungo tempo. Curare e mantenere i rapporti con i nostri Clienti direttamente in lingua russa ci permette di avere completa visione dell'investimento immobiliare e coordinamento delle maestranze e di tutte le lavorazioni da eseguire, sia per l'immobile del privato che in quello commerciale, dal più piccolo bar o ristorante al grande albergo. 

 

Partecipazione alla fiera immobiliare Invest Show a Mosca in Russia
Partecipazione alla fiera immobiliare Invest Show a Mosca in Russia

 

Presentazione della AGENZIA IMMOBILIARE  "Studio Baldantoni España"

 

Logo dell'agenzia immobiliare Studio Baldantoni Espana
Logo dell'agenzia immobiliare Studio Baldantoni Espana

Cliccando di seguito è possibile visitare il sito web dell' AGENZIA IMMOBILIARE spagnola Studio Baldantoni Espana

Dopo le partecipazioni degli anni passati alle fiere Invest Show  e Property Show degli anni passati, quest'anno presso il nostro stand sarà possibile incontrare il personale specializzato in consulenza di re-styling immobiliare.   Lo studio del potenziale degli investimenti,  per avere un ottimo rendimento economico e commerciale, nasce dalla ricerca della giusta collocazione dell'immobile e viene supportato da Baldantoni Group con un progetto a 360 gradi, che analizza e sviluppa tutte le problematiche, per arrivare ad una eccellente fornitura "chiavi in mano". 

Uno degli esempi dei lavori interamente progettati e realizzati dal Team Baldantoni sono le ville Villa K1 e K2 realizzate in Russia:

ville-russia-k1-k2.jpg

Residenza composta da 2 ville, unite da un centrale giardino d'inverno, con piscina e parco con gazebo e casetta stile dacia.
Villa K1 e K2 realizzata a Mosca in Russia

 

VILLA IMPERIALE A PESARO DEL XV SECOLO

La Villa Imperiale è situata a Pesaro nei pressi del Parco Nazionale del San Bartolo.

Villa Imperiale a Pesaro dal XV secolo

 

La villa è stata realizzata per volere degli Sforza, realizzata tra il XV ed il XVI secolo dopo Cristo. La denominazione della struttura è nata nel 1469 dopo l'incoronazione a Roma dell'imperatore Federico d'Asburgo, che posò la prima pietra a Pesaro.

La prima realizzazione fu avviata da Alessandro Sforza. Nonostante fosse pensata ad una villa signorile, manteneva comunque caratteri formali caratteristici dell'architettura difensiva come ad esempio coronamenti merlati (eliminati in un secondo momento) e torrette.

Villa imperiale a Pesaro
Immagine tratta da Wikipedia

Nella metà del XVII secolo, precisamente nel 1631, la struttura passò dalla famiglia dei Della Rovere sotto la proprietà dei Medici contestualmente alla salita al potere dello stato pontificio ad Urbino.

La prima ristrutturazione degli interni

La villa ebbe un lungo periodo di abbandono e declino. Un primo restauro fu realizzato nel XVIII secolo dalla famiglia Castelbarco Albani. Le principali modifiche furono effettuate internamente con la ripittura delle sale a cura dell'artista Giuseppe Gennari.

Dipinti della villa imperiale a Pesaro
Immagine dei dipinti tratta da Wikipedia

L'edificio subì danni nel corso della seconda Guerra Mondiale.

Ristrutturazione finale e condizioni attuali

Nel 1945 per volere dei conti Archinta e Guglielmo Castelbarco Albani, ebbero inizio i nuovi ed ultimi restauri, che terminarono completamente nel corso degli anni '70. Con la collaborazione del Gabinetto dei Restauri di Firenze e la Soprintendenza furono restaurati anche delle pareti dipinte, riportando le opere all'aspetto originario.

Ad oggi la Villa imperiale è privata ed è visitabile esclusivamente tra i mesi estivi (da giugno a settembre) tramite una guida turistica della Provincia di Pesaro e Urbino.

VILLA K1 e K2 PROGETTO E REALIZZAZIONE

Di seguito è possibile vedere il filmato di due kottage collegati da una zona SPA con piscina realizzati in Russia. La villa è attualmente in vendita ed è situata nella zona periferica di Mosca (Russia):

 

 

Progettazione e realizzazione di una villa in Russia

La residenza lussuosa è decorata secondo il progetto di Baldantoni Group e rappresenta un unico complesso di due edifici residenziali e una zona SPA con piscina (vedi dettagli nel video). Gli squisiti materiali antichi, le finiture, gli elementi decorativi, le attrezzature di alta qualità ne fanno da cornice. Il complesso villaggio/kottage club si trova nei pressi della riva del fiume Pakhra, vicino alla foresta.

VILLA K1 e K2

Superficie totale degli edifici: 1300 m² (composta da due edifici residenziali adiacenti e una zona termale con piscina)
Anno della casa: 2009 (terminata nel 2011)
Numero di livelli: 3
Camere da letto: 6. C / unità: 8. Totale camere: 11.
Opzioni: piscina; posti auto coperti: 2, incl. in un caldo garage: 2; bagno turco; sauna; terrazzo; 5 caminetti; due monolocali per ragazzi e tutor.
Materiale del muro: mattone
Rivestimento parete: mattone rivestito in clinker
Tetto: naturali. piastrella (ceramica agosto Berentelg's'Co Klinkergruppe)
Finestre: finestre con cornici in legno. (Vetro di risparmio energetico inglese)
Realizzazione: chiavi in ​​mano

La struttura della villa

1 ° piano: Casa principale: ingresso con salotto, sala, grande bagno per gli ospiti, cucina, sala da pranzo con accesso alla terrazza, soggiorno con accesso alla piscina e centro benessere (due bagni: sauna e hammam, vasca idromassaggio) attraverso di essa un passaggio alla Guest House), una grande sala con vetratura panoramica e un camino, una sala caldaia. Pensione: ingresso con armadio, c / nodo, soggiorno, sala da pranzo con camino, cucina con dispensa e uscita su terrazza, s / nodo, lavanderia, locale caldaia; garage per due auto
2 ° piano: Casa principale: due camere da letto per bambini con WC, camera da letto con WC, studio con WC, camera matrimoniale con WC e due spogliatoi, lavanderia e stiratura. Pensione: sala, due camere da letto; due monolocali ciascuno: cucina-sala da pranzo, camera da letto, s / nodo.
3 ° piano: Casa principale: attico - zona salotto con perno e ampie nicchie, è possibile organizzare una wine room, ecc.
Descrizione degli interni: pareti - intonaco decorativo, pittura, carta da parati; pavimento - una serie di preziose specie di legno, piastrelle; soffitti - multistrati complessi con illuminazione, decorati con elementi in gesso, verniciati manualmente; scala in marmo monolitico in cemento armato, rifinito con legno e piastrelle decorative, finestre per finestra - pietra naturale
Ingegneria: caldaia Viessmann, sistema di depurazione dell'acqua, condizionatori d'aria, sistema di ventilazione in piscina, contatori acqua e elettricità, tutte le comunicazioni sono organizzate in casa
Mobili, attrezzature: nei bagni è installato esclusivo impianto idraulico italiano
Edifici aggiuntivi: Gazebo, zona barbecue. Casa per il personale.
Ulteriori informazioni sulla casa: Fondazione - una lastra monolitica su trampoli, pavimenti in cemento armato.

COSA FA UN DESIGNER QUANDO DEVE ARREDARE SPAZI COMMERCIALI

Creare un ambiente, definire uno stile, scegliere i materiali e i colori, disporre complementi d’arredo e gli accessori giocando a colmare gli spazi con armonia ed equilibrio…

Il lavoro di un interior designer nella realizzazione di uno showroom o di un altro tipo di spazio commerciale è, innanzitutto, quello di valorizzare al massimo l’ambiente, equilibrando i diversi elementi: l’arredamento, i dettagli architettonici, le decorazioni, la luce. Il ruolo del designer di interni è una professione innovativa, in continua evoluzione e diffusione, destinata a raggiungere un ruolo di importanza fondamentale nella progettazione di ambienti commerciali e professionali, negozi, gallerie espositive, uffici, ma anche nel settore dell’edilizia privata e residenziale.

La scelta di un’architettura sostenibile

Attualmente, gran parte dei progettisti di interni si orientano verso soluzioni di design sostenibile, scelgono materiali riciclabili ed ecocompatibili per l’arredamento, le pavimentazioni e i rivestimenti, e predispongono gli ambienti per accogliere impianti alimentati da fonti di energia rinnovabile.

Nella progettazione di spazi commerciali, pubblici esercizi e showroom, gli interior designer studiano l’ambiente in ogni particolare, al fine di ottenere eccellenti risultati in fatto di comfort ed eleganza, senza tralasciare, naturalmente, il rispetto delle disposizioni di sicurezza imposte dalla legge.

Partendo da un’analisi attenta della struttura, e delle esigenze legate alla realizzazione del progetto, l’interior design che si occupa dell’allestimento di uno spazio commerciale provvederà a definire i diversi settori in relazione al tipo di prodotto a cui il locale è destinato: la creazione uno showroom di alta moda sarà totalmente differente dall’allestimento di una caffetteria o di un negozio di abbigliamento casual o di un ristorante.

Allestimento di uno spazio commerciale come un ristorante
Allestimento degli interni di un ristorante

Colori, luce e psicologia

La progettazione di uno spazio commerciale deve tenere conto di molti elementi, non solo le caratteristiche strutturali dell’edificio in cui è situato, il contesto urbanistico e il paesaggio circostante, ma anche di tutti quei dettagli predisposti per valorizzare il ruolo professionale della struttura finita.

Nella scelta dei complementi d’arredo, della pavimentazione, dei rivestimenti e degli elementi di arredamento tessile, l’interior designer tiene conto dell’impatto psicologico che i colori e le luci comportano nei riguardi delle persone, studiando la disposizione adatta, all’interno dell’ambiente, di quelli che saranno gli spazi espositivi.

Molto spesso, entrando in un negozio, l’attenzione viene catturata proprio dalla disposizione di articoli e merci, posti in evidenza grazie alla sistemazione dei mobili e delle luci, in maniera tale che siano subito notati dal pubblico, non appena superato l’ingresso.

L’illuminazione in uno spazio commerciale costituisce un vero e proprio elemento d’arredo, di cui i designers di interni si avvalgono per la creazione di scenografie suggestive e raffinate. Faretti colorati, giochi di luci e ombre, specchi e vetri per amplificare l’illuminazione, impianti Led di ultima generazione, vetrine illuminate a giorno: per ogni ambiente è possibile elaborare una soluzione personalizzata e studiata su misura.

Progettazione degli interni del Cafè Boheme
Progettazione degli interni del Cafè Boheme

Materiali prestigiosi

Una parte fondamentale del lavoro dell’interior designer per la realizzazione di uno spazio commerciale è la scelta dei materiali per la pavimentazione, le pareti e le strutture architettoniche. In relazione al tipo di esercizio commerciale e al target di riferimento, potrebbero essere selezionati materiali più o meno pregiati: pavimentazioni in cotto artigianale o in legno, rivestimenti in marmo, travi o mattoni a vista per un ambiente rustico o vintage, decorazioni a stencil sulle pareti, vetrate, specchi e pareti riflettenti per illuminare e rendere l’ambiente più accogliente.

SHARE ON:
TOP

Questo sito utilizza Cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Leggi la Cookie Policy.